مَنْ لَزِمَ الاِسْتِغْفَارَ ، جَعَلَ اللَّهُ لَهُ مِنْ كُلِّ هَمٍّ فَرَجاً ، وَمِنْ كُلِّ ضِيقٍ مَخْرَجاً ، وَرَزَقَهُ مِنْ حَيْثُ لاَ يَحْتَسِبُ قال النبي ﷺ

:: ﴿إِنَّ اللَّهَ وَمَلَائِكَتَهُ يُصَلُّونَ عَلَى النَّبِيِّ يَا أَيُّهَا الَّذِينَ آَمَنُوا صَلُّوا عَلَيْهِ وَسَلِّمُوا تَسْلِيمًا﴾::


هذه الرسالة تفيد أنك غير مسجل .

و يسعدنا كثيرا انضمامك لمنتديات رسالة الإسلام ...

للتسجيل اضغط هـنـا



Islamic multi-media (صوتيات ومرئيات إسلامية باللغة الإنجليزية)

إضافة رد
 
أدوات الموضوع انواع عرض الموضوع
قديم 25-01-2018, 10:37 PM   #1
معاوية فهمي إبراهيم
عضو ماسي
 
الصورة الرمزية معاوية فهمي إبراهيم
 

افتراضي italy/Il popolo dei Thamuud قوم ثمود


In Nome Di Allah Il Clemente Ed Il Misericordioso
Il popolo dei Thamuud
Chi era il loro Profeta

Era Saalih (la pace sia su di lui), figlio di ‘Obaid figlio di Maasikh figlio di ‘Obaid figlio di Haajir, figlio di Thamuud figlio di ‘Aabir figlio di Iram figlio di Saam (Sam) figlio di Nuuh (Noè)

Chi erano i Thamuud, il popolo di Saalih

Erano una delle tribù arabe estinte che Allah distrusse completamente, vennero dopo gli ‘Aad, il nome Thamuud deriva dal nome dei loro nonni antenati, abitavano in un luogo roccioso (in arabo “al hijr”) conosciuto anche con il nome “Le città di Saalih” ( in arabo “Madaa’in Ṣaaliḥ”), situata nella parte meridionale dell’attuale Arabia Saudita.

Erano molto forti, costruivano facilmente palazzi e scavavano nelle montagne per farne case abitabili, avevano per grazia di Allah terre coltivabili frutti e ricchezze che aveva donato a loro, ma quando furono miscredenti rifiutando i Suoi segni e trattando il Profeta Saalih da bugiardo , di conseguenza provocarono la collera di Allah che sostituì i Suoi favori con vendetta e castigo, la potenza e l’ onore con l’umiliazione

Allah mandò ai Thamuud il Profeta Saalih che li chiamò ad adorare Allah unicamente , per cui Dice Allah nel nobile Corano (Saalih): “O popol mio, adorate Allah. Per voi non c'è altro Dio all'infuori di Lui…. (Sura 7, v.73)

Nonostante il richiamo del loro Profeta a sottomettersi ad Allah, questo aumentò in loro il rifiuto della verità, disobbedienza e superbia. Perseguitarono il Profeta Saalih, lo diffamarono con le peggiori calunnie e nonostante questo pazientò riponendo la sua fiducia in Allah desiderando i Suoi doni e favori

Un giorno i Thamuud si riunirono per discutere, venne a loro il Profeta Saalih che li invitò a seguire la via di Allah e mettendoli in guardia dal Suo castigo, risposero a Saalih sfidandolo e chiedendogli di fare una cosa impossibile, e che se fosse riuscito a farla avrebbero creduto a Saalih

Dissero (i Thamuud): “ (o Saalih) Se farai uscire da questa roccia per noi una cammella così e così…” (con caratteristiche precise della cammella che volevano loro)

Rispose Saalih : “Se soddisferò tutte le vostre richieste crederete in me e nel messaggio che ho portato a voi?” Risposero: “Sì!”.

Fecero questo patto tra di loro e lo accettarono, Saalih pregò Allah e poi Lo invocò chiedendoGli di esaudire le loro richieste, Allah ordinò alla roccia di spaccarsi e far uscire la cammella con le caratteristiche che i Thamuud avevano chiesto, videro un grande segno, una prova assoluta ed evidente che non potevano più negare, cedettero in molti ma la maggior parte di loro rimase miscredente nella loro ribellione e perdizione totale. Dice Allah l’Altissimo nel nobile Corano per bocca di Saalih: “…Questa è la cammella di Allah, un segno per voi…” (Sura 7, v.73)

Fu poi ordinato loro di lasciare la cammella libera e di pascolare la loro terra e di bere l’acqua in giorni alternati, un giorno doveva bere solo la cammella e un giorno i Thamuud. Dice Allah l’Altissimo nel nobile Corano: “Disse: (Saalih) “Questa è la cammella: berrà e voi berrete nei giorni stabiliti”. (Sura 26, v.155)

Col permesso di Allah la cammella era in grado di dissetare col suo latte tutto il popolo bevendo l’acqua della sorgente in giorni alternati, Saalih ordinò il suo popolo di non fare nessun male alla cammella, altrimenti Allah li avrebbe castigati

Nonostante l’avvertimento poco tempo dopo, i capi dei Thamuud si riunirono prendendo la decisione di uccidere la cammella di Allah, mandando due dei loro uomini, arrivati sul luogo dove beveva, la cammella capì il pericolo ed emise un verso fortissimo per avvertire il proprio cucciolo che scappò verso le montagne nascondendosi tra le rocce, uno dei due uomini colpì la cammella con una freccia e l’altro la finì con la spada. Non si limitarono a questo, con la loro arroganza sfidarono Saalih chiedendogli di far venire il castigo, per cui Dice Allah nel nobile Corano: “ Così sgozzarono la cammella e si ribellarono agli ordini del proprio Signore, e dissero: “O Saalih fai venire su di noi quello che ci hai promesso (del castigo) se sei uno degli inviati (di Allah)”. (Sura 7. V.77) Rispose Saalih: “Godetevi la vita nelle vostre dimore [ancora per] tre giorni” (Sura 11, v.65)

Oltre a tutto questo, ancor prima di uccidere la cammella, un gruppo dei Thamuud pianificò di uccidere il Profeta Saalih, per questo Allah anticipò il castigo di questo gruppo colpendoli e annientandoli facendo cadere su di loro una roccia

Tutto avvenne come Saalih aveva promesso riguardo i tre giorni del castigo finale, i loro volti il primo giorno divennero gialli, il secondo rossi e il terzo divennero neri, il quarto giorno arrivò il castigo di Allah, il grido dal cielo e un terribile terremoto sotto i loro piedi che annientò tutto il popolo dei Thamuud, Allah salvò Saalih e i credenti che erano con lui

O servi di Allah, state in guardia dal fatto che Allah non vi Veda in atti peccaminosi o che provocano la Sua collera, affrettatevi alla Sua obbedienza e buone opere, ringraziate i suoi doni di cui godete giorno e notte, avete da poco ascoltato la storia della fine di uno dei popoli che sono venuti prima di voi e che Allah ha annientato con la Sua vendetta e castigo destinandoli al fuoco dell’inferno per l’eternità a causa della loro miscredenza e rifiuto della verità

Da Abdullah ibn Omar riferì che il Messaggero di Allah [ﷺ] disse ai suoi compagni, quando arrivarono ad al-Hijr, dove abitavano i Thamud: “Non entrate nei luoghi di costoro che vengono castigati, se non piangendo, ché, se non piangete, non entrate da loro, che non vi succeda quello che è successo a loro”
Voghera (ITALIA), Venerdì 26 Gennaio 2018 / 9 Jumada Al-Awwal 1439

***************
للمزيد من مواضيعي

 

الموضوع الأصلي : italy/Il popolo dei Thamuud قوم ثمود     -||-     المصدر : منتديات رسالة الإسلام     -||-     الكاتب : معاوية فهمي إبراهيم


تقييم الموضوع



معاوية فهمي إبراهيم غير متواجد حالياً   رد مع اقتباس
إضافة رد

مواقع النشر (المفضلة)

italy/Il popolo dei Thamuud قوم ثمود



الذين يشاهدون محتوى الموضوع الآن : 1 ( الأعضاء 0 والزوار 1)
 
أدوات الموضوع
انواع عرض الموضوع

تعليمات المشاركة
لا تستطيع إضافة مواضيع جديدة
لا تستطيع الرد على المواضيع
لا تستطيع إرفاق ملفات
لا تستطيع تعديل مشاركاتك

BB code is متاحة
كود [IMG] متاحة
كود HTML معطلة


المواضيع المتشابهه
الموضوع كاتب الموضوع المنتدى مشاركات آخر مشاركة
جرائم "الحوثيين" تتجاوز اليمن.. و"حرب أهلية" تلوح في الأفق ينابيع التفاؤل آخر الأخبار 0 20-10-2014 03:57 PM
اليمن.. تحذيرات من أزمة اقتصادية تلوح في الأفق ينابيع التفاؤل آخر الأخبار 0 25-06-2014 06:22 PM
اشتكي لوسادتي دنياي واسمعها تنوح الماس ســــمـــاء 12 21-11-2012 01:06 AM


الساعة الآن 01:00 PM بتوقيت الرياض


Powered by vBulletin® Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Ads Management Version 3.0.1 by Saeed Al-Atwi

الخفجي
تطوير رسالة الإسلام